Cos’è il dividendo?

Come già detto in passato, da quando la mia famiglia è caduta in disgrazia, dopo la malattia di mio padre ho cercato, in tutti modi, qualcosa che mi potesse aiutare economicamente (come il dividendo).

Cercavo delle rendite che mi permettessero di stare bene economicamente, senza lavorare (che illuso 🙂 ).

Una volta conosciute le azioni (ho scritto qualcosa a riguardo qui), ho capito che sono lo strumento ideale per me, proprio perché distribuivano il dividendo.

Qui trovate l’approfondimento di Borsa Italiana.

Allora cosa è il dividendo?

Il dividendo è quella parte del utile di un’azienda, che viene distribuito agli azionisti, come ricompenso per il loro rischio capitale. Viene distribuito in proporzione alla quota contribuita.

È uno dei motivi che può spingere un investitore a scegliere un azienda piuttosto che un altra.

Le aziende non sono tenute a pagare il dividendo, ma è l’assemblea a decidere eventualmente lo stacco dei dividendi su indicazione degli amministratori.

Ci sono delle eccezioni da considerare, alcune categorie di azioni come quelle privilegiate, possono comportare il diritto al dividendo perdendo ad esempio il diritto di voto nel assembla dei soci.

Inoltre il dividendo non è detto che sia in denaro, ma può essere pagato anche con l’emissione di nuove azioni. Questo può avvenire in caso di aumento di capitale di una società.

Quando vengono distribuiti?

Partiamo dal presupposto che non c’è una regola fissa per la distribuzione.

Possono essere distribuiti mensilmente, trimestralmente, semestralmente ed annualmente. La scelta dipende esclusivamente dalla società.

Come si calcola il dividendo?

Il dividendo lo calcoliamo attraverso il rapporto tra utili distribuiti e il numero di azioni in cui è diviso il capitale sociale, però non dobbiamo porci questo problema perché viene espresso direttamente per azione.

Per calcolare quello che ci spetta basta fare il dividendo per azione moltiplicato per il numero di azioni da noi possedute.

La tassazione

La tassazione sul dividendo è del 26% qui in Italia. Dobbiamo fare una considerazione se possediamo azioni estere, la tassazione è doppia poiché il nostro dividendo è tassato sia nel paese dove è quotata sia qua in Italia, quindi quando investiamo è un elemento da prendere in considerazione perché diminuisce di molto i nostri guadagni

Conclusioni

Sicuramente investire in dividendi non ci farà diventare ricchi, inoltre per ricavare delle cifre sostanziose bisogna investire cifre molto importanti.

Io non mi scoraggio perché sono sicuro che un giorno i sogni si realizzano, e il mio sogno di riuscire a vivere di dividendi si realizzerà.

Ricordate sempre di investire in qualcosa che capite di studiare e di informarvi.

Seguiteci sui nostri canali social per rimanere in contatto con noi e rimanere aggiornati sugli ultimi articoli.

close

Non perderti i nostri nuovi articoli!

Non inviamo spam! Leggi la nostra https://www.danyciro.com/privacy-policy/ per avere maggiori informazioni.

Un pensiero su “Cos’è il dividendo?